giovedì 10 febbraio 2011

COME SCEGLIERE UN BUON TAVOLO CONSOLLE

Il primo post di questo blog è dedicato a uno dei complementi d'arredo più in voga del periodo: la consolle allungabile. Pratica e comoda, la consolle è l'icona del tavolo che scompare ma che all'occorrenza può essere utilizzato per ospitare a pranzo o a cena i vostri ospiti.
Ma come si fa a scegliere un buon tavolo a consolle?
Effettivamente anche l'occhio vuole la sua parte: il tavolo sarà pronto ad accoglierci nell'ingresso ogni volta che entreremo in casa o da utilizzare come piano d'appoggio nella nostra sala, proprio li di fianco al divano, e quindi avere un oggetto che ci piace è importante. Ma attenzione a non scegliere un tavolo solo perchè è bello: potrebbe rivelarsi inutile. Avremo così speso inutilmente tutti quei soldi!
Ecco le regole per essere sicuri di acquistare una buona consolle:

1 - ASSICURARSI DELLA QUALITA' DEL MATERIALE. Oggi è comune utilizzare materiali a basso costo, rivestiti in modo gradevole, o addirittura in legno, per far credere al compratore che quello sia il materiale che costituisce il tavolo. Molto spesso non è così. Uno materiale di bassa qualità può compromettere la stabilità del tavolo e soprattutto la sua durata nel tempo. Pensate che comprare una conolle in legno sia una cosa antiquata o fuori moda? Falso. Il legno è personalizzabile in mille modi, compreso con quella laccatura lucida o quelle finiture colorate a poro aperto che oggi vanno tanto di moda!

2 - LE GAMBE...DOVE LE METTO? Un grosso problema dei tavoli a consolle che si estendono è che, partendo da una imensione molto ridotta, quando si allungano hanno bisogno di gambe supplementari per sostenere il piano del tavolo che andrà a formarsi. Molto spesso queste rimangono laterali e daranno fastidio quando i tuoi ospiti si siederanno a tavola. Non ha senso acquistare una consolle che si allunghi fino a tre metri se poi ho una o addirittura due gambe laterali: il risultato? si siedono tante persone a tavola come se avessi comprato un tavolo da due metri. Scegliete sempre un tavolo a consolle con gambe di sostegno centrali: sarete sicuri di acquistare e pagare il tavolo che effettivamente potrete utilizzare.

3 - IL DRAMMA DELLE PROLUNGHE. Il difetto delle consolle è che molto spesso hanno prolunghe da conservare a parte. Pensate sempre dove potreste riporle! Altro problema legato alle prolunghe: sono tante e corte. Il fatto che siano tante implica tanti punti di giuntura che significano tavolo meno stabile. Il fatto che siano spesso della dimensione di 40 cm dovrebbe far riflettere: ma aggiungendo una prolunga aggiungo effettivamente due posti pranzo (uno di fronte all'altro)? Risposta: no. E' meglio che il vostro tavolo sia con prolunghe più grandi, in modo che aggiungendo una prolunga si aggiunga effettivamente un posto a tavola e che implichino meno congiunzioni e quindi maggiore stabilità.

4 - LA PROVA DEL NOVE. Prima di acquistare un tavolo consolle verificate sempre la sua stabilità una volta completamente montato. Ovviamente se si aggiungerà una sola allunga il tavolo sarà quasi completamente stabile. Siate i clienti pignoli che se lo fanno montare per intero e ne testano la resistenza. Solo così saprete se state per acquistare un buon prodotto!

Vi lascio con questo video: la soluzione di LG Lesmo a tutti questi problemi!



ce

Nessun commento:

Posta un commento