venerdì 11 febbraio 2011

TAVOLO MAGICO, UNA SOLUZIONE PER GLI AMBIENTI MODERNI

Il problema delle case moderne è che spesso e volentieri sono....piccole. Piccoli spazi, piccoli ambienti in cui risulta difficile "incastrare" tutto quello che che serve. Per non parlare di quei monolocali che devono avere tutto in una stanza sola: tutte le sere quel tremendo problema di dover vedere la televisione scavalcando con lo sguardo il tavolo da pranzo, o guardare oltre lo schienale della sedia. E' proprio per questi ambienti che LG Lesmo ha studiato il TAVOLO MAGICO. Prodotto di punta della produzione LG da più di vent'anni, il tavolino da salotto che si trasforma in tavolo da pranzo, risolve i problemi legati alla mancanza di spazio. Per sollevarlo basta una mano, per bloccarlo alla posizione desiderata una semplice levetta....et voilà..in pochi semplici gesti otterrete da un piccolo prodotto, poco ingombrante, un vero tavolo da pranzo, resistente grazie ai materiali con cui è costruito, stabile - anche a prova di quegli amici che si poggiano al tavolo per alzarsi dalla sedia - e duraturo nel tempo. Il tavolo magico non risolve solo il problema del tavolo da pranzo in mezzo alla stanza, ma si trasforma anche in comoda postazione lavoro, utilizzandolo a mezza altezza, stando seduti sul divano, per utilizzare in tutta comodità il vostro nootebook. Ospiti improvvisi per l'ora del the? Per l'aperitivo? pochi secondi per sollevare il vostro tavolo e appoggiarvi tutto ciò che occorre.
Spesso è difficile comprendere i mille usi di questo tavolino: è un oggetto dinamico, che si adatta alle tue eigenze e a quelle della casa. Grazie ad un meccanismo idraulico, la velocità di apertura è da record! Niente più rotelle da stringere per bloccare il movimento saliscendi, basta una mano per alzarlo e regolarlo all'altezza desiderata! Niente fili in giro...non servono dispositivi elettrici, cavi che corrono per la casa, per avere la comodità a portata di mano! La meccanica ha superato i dispositivi elettrici, sia in velocità che in durata nel tempo.

Nessun commento:

Posta un commento

Loading...